Nussenblatt Dr. Emanuele

Specialista in ANGIOLOGIA, PROCTOLOGIA e VIDEOCAPILLAROSCOPIA

  • angiologo e proctologo

Il Dr. Nussenblatt, specialista in Proctologia, si occupa dello studio delle malattie del retto e dell'ano tramite esami di rettoscopia.

Ragade Anale

Spesso confusa con le emorroidi, la ragade anale è sicuramente molto più dolorosa ed invalidante.

Si tratta di una vera ulcerazione sul margine anale, posta internamente.

Immaginando l’ano come il quadrante di un orologio è posta in genere alle ore sei o più spesso alle ore dodici.

La sintomatologia è tipica e consiste in dolori che compaiono o qualche minuto dopo la defecazione o molte ore dopo, sono solitamente molto accentuati e possono accompagnarsi anche a piccole perdite di sangue visibili sulla carta igienica.

Il passaggio delle feci provoca una contrazione riflessa di difesa dei muscoli sfinteriali dell’ano, che possono rimanere contratti e dolenti per molto tempo al punto che il paziente riferisce di aver paura ad andare di corpo.

La terapia

La cura è in prima battuta medica: si tratta di rassicurare il paziente spiegandogli che l’affezione è benigna ed è dovuta ad episodi di stitichezza. Si consigliano fibre ed emollienti per os ai fini di agevolare il transito fecale e si insegna al paziente una sorta di ginnastica anale che ha lo scopo di eliminare la contrazione sfinteriale che ostacola la guarigione.

In genere la terapia medica ha successo seppur in tempi variabili in base al soggetto ed alle caratteristiche della ragade, su ragadi di vecchia data, cronicizzate, può essere necessario ricorrere alla chirurgia che può avvenire con l’eliminazione della ragade stessa o tramite una sfinterotomia anale al fine di diminuire la contrazione muscolare.

Altre patologie ano-rettali

Oltre alle ragadi anali e le emorroidi, esistono molte altre affezioni del canale anale abbastanza frequenti quali gli ascessi,che provocano tumefazioni locali analogamente a quanto avviene per i denti, con febbre elevata ,e le malattie a trasmissione sessuale come la sifilide, l’AIDS e i condilomi, detti volgarmente creste di gallo. Questi ultimi non sono pericolosi come le due altre affezioni citate, ma di certo sono noiosi perchè anche se ben trattati con diatermocoagulazione o laser richiedono sempre una terapia antivirale protratta ai fini di evitare la recidiva.

Un solo cenno ad un altro grande capitolo della patologia ano-rettale, il carcinoma, purtroppo abbastanza frequente. Si tratta di una malattia grave e subdola che da segno di sé( sangue scuro) quando è già in fase avanzata e che può sfociare in gravi mutilazioni (ano praeternaturale)o portare al decesso.

NUSSENBLATT DR. EMANUELE SPECIALISTA IN ANGIOLOGIA - PROCTOLOGIA | 18, Via Xx Settembre - 16121 Genova (GE) - Italia | P.I. 00675400105 | Tel. +39 010 564944 | enussenblatt@emanuelenussenblatt.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy